eventi
FRUIT ATTRACTION
Madrid
22-24 Ottobre 2019
FUTURPERA
Ferrara 
28-30 Novembre 2019
FRUIT LOGISTICA
Berlino
5-7 Febbraio 2020
MACFRUT 
Rimini
5-7 Maggio 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020

leggi tutto

martedì 11 settembre 2018


«Danneggiati dai dazi»: melicoltori Usa contro Trump

Us Apple Association, l’associazione dei produttori di mele americani, ha dichiarato che gli operatori stanno subendo danni dalla politica commerciale del governo. Il gruppo, che rappresenta i 7.500 coltivatori di mele del Paese, circa 40 associazioni di mele statali e regionali e centinaia di aziende, mercoledì ha pubblicato una serie di tweet sulla pagina ufficiale informando che i produttori di New York hanno discusso con i leader del Congresso sulle questioni commerciali che interessano il comparto. Lo scrive la testata Global Times.

L'incontro ha visto la partecipazione di due senatori e quattro rappresentanti, tra cui il leader di minoranza del Senato Charles Ellis Schumer, rappresentante dello Stato di New York. Jim Bair, capo della Us Apple Association, ha sottolineato che l'impatto delle tariffe imposte dai partner commerciali quale reazione alla politica commerciale Usa sarà sentito pesantemente in tutto il settore. 

A marzo, il Messico ha fissato un dazio del 20% per le mele statunitensi rispondendo così agli aumenti delle tariffe statunitensi sulle importazioni di acciaio e alluminio. Il Messico è il primo mercato di esportazione delle mele statunitensi, con un valore di 291 milioni di dollari Usa nel 2017. "Il recente accordo commerciale con il Messico è un buon primo passo verso la riconquista di quel mercato, ma non cancella le barriere", ha detto Kaari Stannard, responsabile delle vendite di mele di New York dell'associazione. 

Nel frattempo, il Canada, terzo mercato per le mele Usa, non ha ancora aderito al nuovo accordo di libero scambio nordamericano (Nafta), che potrebbe riaprire l'accesso in "franchigia doganale" al mercato delle mele Usa.  Nell'ambito del Nafta, l'industria americana delle mele ha quadruplicato le sue esportazioni verso il Messico e raddoppiato le esportazioni verso il Canada per un valore complessivo di quasi 450 milioni di dollari l'anno. 

Inoltre, da quando l'industria americana delle mele ha ottenuto pieno accesso al mercato cinese nel 2015, le esportazioni di mele statunitensi sono aumentate a 2,5 milioni di confezioni l'anno e la Cina è ora il sesto mercato di esportazione delle mele statunitensi. In collaborazione con Farmers for Free Trade, un importante gruppo di lobby del commercio agricolo statunitense, Us Apple Association ha pubblicato in giugno annunci pubblicitari per la televisione via cavo, esortando la Casa Bianca a "porre fine alla guerra commerciale".


Leggi altri articoli su:

Usa

Altri articoli che potrebbero interessarti: