eventi
TSW 2020
Varsavia (Polonia)
15-16 Gennaio 2020

FRUIT LOGISTICA
Berlino
5-7 Febbraio 2020
MACFRUT 
Rimini
5-7 Maggio 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020

leggi tutto

giovedì 17 maggio 2018


Ifco, efficienza e servizio nel nome della sostenibilità

La premessa è che un crescente numero di studi condotti sia in Europa sia in Nord America conferma i vantaggi intrinseci in termini di sostenibilità dei contenitori riutilizzabili in plastica (Rpc). In particolare, una recente ricerca tedesca condotta da Fraunhofer Ibp su spedizioni di prodotti freschi in scatola e cartone in Germania, Spagna, Italia, Paesi Bassi e Francia parla della riduzione dell’impatto ambientale delle catene di fornitura dei prodotti freschi rispetto agli imballaggi in cartone a perdere.

Con questi presupposti, Ifco Systems - leader mondiale nella fornitura di soluzioni di imballaggi riutilizzabili con un pool globale di oltre 290 milioni di Rpc, 12.500 produttori e più di 675 rivenditori in oltre 50 Paesi - si propone come partner affidabile di produttori e rivenditori lungimiranti per migliorare l'efficienza e la sostenibilità della filiera.

“Anche la nostra presenza a Macfrut, con tutta la gamma dei nostri Rpc, ha posto l'accento sulla sostenibilità – spiega a Italiafruit News Eleonora Gemini, direttore generale di Ifco Italia – I nostri imballaggi aumentano l’efficienza della catena di fornitura dei nostri clienti, a partire dal migliore utilizzo degli spazi fino alla riduzione dei tempi di movimentazione, impilaggio e carico, con conseguente contrazione dei costi e degli sprechi. I nostri Rpc, poi, progettati in modo ergonomico, sono più sicuri rispetto ai tradizionali imballaggi a perdere”.

Negli ultimi 25 anni gli Rpc hanno eliminato 3,4 miliardi di chili di emissioni di anidride carbonica, equivalenti a quasi 500mila automobili in meno sulle strade. “La distribuzione moderna e i consumatori si dimostrano sempre più sensibili e attenti all’argomento – continua Gemini – Utilizzare energie rinnovabili e riconoscersi da un punto di vista ambientale fa bene a tutti, anche ai produttori”.

In quest’ottica, gli imballaggi Rpc di Ifco controllano le perdite di prodotti alimentari dovute ai danni meccanici e alle temperature inadeguate. “Gli interni lisci e la struttura robusta proteggono i prodotti deperibili durante l’impilaggio e il trasporto - aggiunge la manager - Con una significativa diminuzione degli sprechi nei vari passaggi”.

Il riutilizzo è garantito fino a cento volte e gli Rpc sono al 100% riciclabili. I contenitori danneggiati o usurati sono sminuzzati e recuperati per produrre nuovi imballaggi, mentre quelli in perfetto stato dopo l’utilizzo sono spediti nei centri di servizio Ifco per essere igienizzati e preparati a un nuovo uso. “Anche per questa fase del processo abbiamo sviluppato, insieme ai nostri fornitori, macchinari per il lavaggio e l’asciugatura efficienti nell’uso delle risorse, che contribuiscono a ridurre al minimo il consumo di acqua ed energia. Così – conclude Gemini - anche nei nostri centri di lavaggio perseguiamo il risparmio energetico attraverso la produzione combinata di calore ed elettricità, mentre appositi dispositivi per il riciclaggio dell’acqua riducono i quantitativi idrici necessari”.

Copyright 2018 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Altri articoli che potrebbero interessarti: