eventi
ASIA FRUIT LOGISTICA
Hong Kong
4-6 Settembre 2019
HORTI CHINA
Quingdao
19-21 Settembre 2019
FRUIT ATTRACTION
Madrid
22-24 Ottobre 2019
FUTURPERA
Ferrara 
28-30 Novembre 2019

leggi tutto

venerdì 15 dicembre 2017


Arancia di Ribera Dop: «Qualità perfetta, vendite ottime»

Dal 4 dicembre sul mercato, l'arancia di Ribera Dop comincia nel migliore dei modi la campagna commerciale 2017/18, che proseguirà fino a marzo.

"Abbiamo iniziato - spiega Paolo Parlapiano, responsabile vendite e marketing dell'azienda Parlapiano Fruit di Ribera - l'attività di vendita con una settimana d'anticipo rispetto all'annata precedente. Le prime arance Washington Navel, varietà che rappresenta circa il 90% della produzione Dop, possono già vantare caratteristiche organolettiche ed estetiche vicine alla perfezione. Il prodotto è quindi croccante, ma allo stesso tempo si scioglie in bocca: è ottimo da mangiare e ha un sapore molto dolce e gradevole al palato, grazie all'ottimale equilibrio tra acidi e zuccheri".



"L'arancia di Ribera Dop - tiene a sottolineare Parlapiano - si presta per essere consumata non solo come prodotto da pasto, poiché il calibro è sostenuto ed è facile da sbucciare, ma anche per essere spremuta in virtù dell'elevata percentuale di resa in succo. La buccia è edibile, non essendo trattata in post-raccolta. Gli italiani sono ormai consapevoli delle qualità distintive della nostra arancia Dop e sono quindi disposti a pagarla di più". A questo proposito, il confronto con l'anno precedente è positivo. "I prezzi - evidenzia il responsabile - si stanno attestando su valori soddisfacenti e superiori rispetto alla stagione precedente, anche perché quest'anno registreremo una maggiore quota di Washington Navel con calibro inferiore a 70mm, che saranno quindi destinate all'industria di trasformazione".


L'Arancia di Ribera si può fregiare del marchio Dop dal 2011. L'iter di presentazione della domanda Ue è stato avviato nel 1999

La Parlapiano Fruit è la prima realtà protagonista di questa eccellenza di Sicilia: "Nella stagione 2016/17 - spiega il manager - siamo riusciti a commercializzare ben l'80,5% del totale delle quantità certificate, prodotte a Ribera e negli altri 13 comuni limitrofi che fanno parte del territorio della Dop. E' un risultato che ci riempie d'orgoglio, ma sappiamo che c'è ancora tanto da fare. Quest'anno - conclude - ci sono tutti i presupposti per fare un'ottima stagione, incrementando le vendite, che sono partite benissimo, e fidelizzando sempre di più la Gdo italiana. Per i prossimi anni, inoltre, vorremmo cominciare a fare conoscere il nostro prodotto nei Paesi del Nord Europa".

Copyright 2017 Italiafruit News


Leggi altri articoli di:

Altri articoli che potrebbero interessarti: