eventi
THINK FRESH
7 Settembre 2020
MACFRUT  DIGITAL
8-10 Settembre 2020
FRUIT ATTRACTION
Madrid
20-22 Ottobre 2020
SIAL
Parigi 
18-22 Ottobre 2020 
INTERPOMA
Bolzano 
19-21 Novembre 2020
INTERPOM  
Courtrai  (Belgio)
23-25 Novembre 2020

CIBUS
Parma 
4-7 Maggio 2021 

leggi tutto

venerdì 17 novembre 2017


Trasporti internazionali, circolare dell'Inps sugli sgravi

Buona notizia per gli autotrasportatori. Dopo tante sollecitazioni finalmente l'Inps ha emanato la circolare che permette il recupero degli sgravi previsti per quanti fanno sostanzialmente trasporti internazionali.
Se ne parlerà questa sera, venerdì 17 novembre alle 20.30, a un convegno nella sede di Confartigianato cesenate sullo scenario attuale del settore dell'autotrasporto anche alla luce dei provvedimenti della legge di bilancio del Governo al cui centro ci sarà l'ampia e circostanziata piattaforma di Confartigianato Trasporti.
L'iniziativa è promossa da Confartigianato Trasporti delle Province di Forlì-Cesena, Ravenna e Rimini rivolta alle imprese di autotrasporto merci dei territori romagnoli.
All’assemblea parteciperà il presidente nazionale di Confartigianato Trasporti e Unatras, Amedeo Genedani.

“Lo sgravio dell'Inps – rimarca il presidente di Confartigianato Trasporti cesenate Valerio Cangini - permetterà di contenere i costi dell’autotrasporto italiano sul mercato  internazionale. La misura era prevista nella legge di stabilità del 2016, ma è sempre rimasta lettera morta in quanto difettava della circolare applicativa dell’Inps. Decisiva la pressione di Confartigianato Trasporti e del suo presidente nazionale Amedeo Genedani, che questa sera sarà ospite del convegno”.

Il contributo viene riconosciuto solo entro i limiti de minimis. L’agevolazione terrà presente l’ordine cronologico di presentazione delle istanze, a partire dal raggiungimento delle 100 giornate di trasporto internazionale da parte del singolo conducente. Si tratta di una misura di contenimento del costo del lavoro, attraverso l'esonero contributivo dell’80% dei contributi previdenziali (con esclusione di premi e contributi Inail) da versare rispetto ad autisti impegnati in trasporti internazionali per almeno 100 giorni in un anno, conteggiati già a partire dal 1° gennaio 2016 considerando anche le giornate impiegate interamente in tratte nazionali di un trasporto internazionale, nonché quelle impiegate in viaggi internazionali tra Stati diversi dall’Italia.

Fonte: Confartigianato Federimpresa Cesenate


Leggi altri articoli su:

Altri articoli che potrebbero interessarti: